h1

Crash Of Rhinos: Distal

maggio 16, 2011

Crash Of Rhinos

Distal

2011

emo, post-hardcore

In parole povere: ricordano i fasti degli ormai vecchi anni ’90.

________________

Questo 2011 mi sta davvero piacendo. A livello internazionale, ma anche nazionale, stanno uscendo un sacco di bei dischetti, eDistal Distal dei Crash Of Rhinos è uno di questi. Sono un bel gruppetto emo che però niente ha a che vedere con gentaglia del tipo My Chemical Romance ed altri che ora non mi sovvengono, ma che sembrano provenire direttamente dalla metà degli anni ’90, vecchi dinosauri della old school statunitense accanto a personaggi del calibro di Cap ‘N Jazz e American Football. Ogni strumento, ogni nota ed ogni verbo proferiti sono pregni di una carica adolescenziale e brufolosa da far rizzare tutti i peli del corpo. Oltretutto questi Crash of Rhinos hanno un vantaggio notevole rispetto alle band seminali elencate prima, e cioè sanno suonare! Davvero, sono bravi, se la cavano molto bene con gli instrumenti questi giovanotti qua.

Ah, ma volete sapere di dove sono? Ebbene non sono italiani ma sono di Derby, che se non ricordo male si trova in Inghilterra. Però va anche detto che la produzione di questo disco è una sana e graziosissima collaborazione tra Italia e Inghilterra, roba che qui nel belpaese non si trova tutti i giorni. Solitamente le nostre collaborazioni all’estero possono essere con Ricky Martin o Kelly Rowland.

Fanno parte della famiglia Triste, assieme a gente come i Fine Before You Came, i Gazebo Penguins e i distanti. Quindi insomma, ragazzuoli, questa è roba di qualità. Fosse stato prodotto quindici anni fa questo disco sarebbe il capolavoro della vita, l’album generazionale degli anni ’90 assieme a Nevermind. Dobbiamo però accontentarci solo di un gran bel disco, e niente più.

P.S.: voglio ricordare che la collaborazione Italia-Inghilterra è tra Triste e The Audacious Art Experiment. Rock on!

LINK

Annunci

4 commenti

  1. e che i gazebo penguins ahimè non fanno parte della famiglia Triste.
    e che non c’è stata collaborazione tra Triste e The Audacious Art Experiment che sono dei bravi amici che aiutano i Crash of Rhinos a fare promozione del dischetto in inghilterra 😉

    maurilio

    🙂


    • Grazie, debbo assolutamente cambiare informatori.


  2. Ah, perchè Cap’n Jazz e American Football non sapevano suonare… certo, certo… scommetto che prima di scrivere questa recensione non hai mai ascoltato Cap ‘n Jazz e American Football, e forse non l’hai fatto ancora…


    • Sono assolutamente certo che i Cap’n Jazz non siano questi grandi musicisti. Anche perché ho avuto modo di sentirli, ahimè, spesso da 5 anni a questa parte. E ho avuto modo di sentirli anche in versione live, magari su youtube qualche video ci sta. Dai un’occhiata se ti interessa.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: