h1

Gazebo Penguins: Legna

maggio 24, 2011

Gazebo Penguins

Legna

2011

post-hardcore

In parole povere: per quanto se ne possa parlare, questo resta un gran bel dischetto.

_______________

Questo genere sta facendo proseliti su proseliti. I Fine Before You Came erano l’apice, raggiunto circa un anno fa, ed ora ci ritroviamo di fronte alle spietate conseguenze, alle risacche provocate da ogni onda che si rispetti. Un tempo erano i La Quiete, più spietati, più veementi, più incomprensibili ed affilati; adesso sono quelli della famiglia Triste e simili a dettar legge: i tempi si sono distesi, la melodia ha preso il sopravvento nella voce senza però lasciar spazio a stucchevoli gorgheggi, ma mantenendo quella sporcizia molto punk, i testi sono diventati più adolescenziali, più quotidiani, più immediati. E la cosa non ci dispiace.

Questo sono i Gazebo Penguins, e questo è il loro nuovo album Legna. Un ottimo lavoro per chi ormai è rimasto intrappolato, impantanato tra i fanghi di questo genrere che ci sta risucchiando un po’ tutti. Avevano cominciato i Laghetto un po’ di tempo fa ed ora siamo pieni di roba similie: FBYC, Verme, Distanti, Dummo, e non per ultimi i Gazebo Penguins. Eh, i Gazebo Penguins, con questo punk edulcorato, con questi testi da autoflagellazione, con questa coralita ed epicità alla continua ricerca della catarsi dell’ascoltatore. Perciò passiamo dal già classico Il tram delle 6, che mette d’accordo tutti, al quasi plagio ai FBYC (Senza di te), passando per momenti più puramente hardcore (300 lire) e momenti più evocativi (Dettato).

Di legnate vere e proprie questo disco ne da poche in realtà, piuttosto sembra che i membri della band abbattano alberi a suon di capocciate. Ma fa parte del genere smerdarsi con i testi, perchè è davvero difficile scrivere canzoni allegre; e poi vivere all’insegna del cazzeggio, indossando barbe finte e vestendosi da boscaioli, ridendo e scherzando durante i concerti, lasciando marcire il sito internet della band dove al massimo si inserisce ogni tanto un simpatico fotomontaggio o un video da youtube, aggiornando lo stato su facebook (sempre che ce l’abbiano) scrivendo come parla un vero ragazzo alternativo (riempiendo il foglio virtuale di “oh”, “eh” e “insomma”), e quantaltro. Mi sono perso, stavo ascoltando Troppo facile. Un quarto alle venti.

A me questi ragazzi mi sono piaciuti un sacco. Qui c’è il free download del disco. http://www.gazebopenguins.com/legna/

Vorrei ricordare quanto amo questi gruppi che mettono tutto in free download. Hanno capito che non ha senso lottare contro mediafire, ma soprattutto contro la povertà dei ventenni studentessi spiantati.

Annunci

6 commenti

  1. ce l’abbiamo il Faceebook! siamo dei veri fake teens!
    e scriviamo sempre “eh” “bella vez” “spacca” “vai bomber” e ci divertiamo un casino!
    DAAAIIII!

    http://www.facebook.com/gazebopenguins


    • Io sono molto più alternativo di voi perché non ce l’ho fb. Anche se ho twitter, ma non importa.


  2. senza di te non è un quasi plagio. la canta il cantante dei fbyc.


    • TROLOLOL mi suonava un po’ troppo familiare.


      • Adoro da sempre chi scrive senza sapere di cosa sta parlando, per di più trascurando grammatica e dintorni.


      • Adoro da sempre chi critica gratuitamente personaggi inutili all’interno del grande mondo del web adducendo vaghe motivazioni, per di più trascurando contesti e dintorni. Aggiungo: non considero plagio la canzone poichè interpretata da Jacopo dei FBYC, ma perché struttura suoni e tematiche (ma magari i testi sono dello stesso Jacopo, non lo so) sono estremamente, esageratamente simili a quelle dei FBYC (in soldoni: non esiste solo la voce ma anche una sezione strumentale). Ora scusami se scrivo male ma non mi piace scrivere bene, ciao.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: